lista_di_nozze
LISTA DI NOZZE
I regali per gli sposi sono un'antica tradizione del matrimonio. Da un po' di tempo ormai si sente sempre più spesso parlare però delle liste nozze. Il  vantaggio della lista nozze sta nella opportunità di fare una piacevole passeggiata in uno o più  negozi sia per gli sposi che per i loro invitati  e di conoscere cose nuove, oggetti d'arredo, utensili per la cucina, novità dal mondo dell'elettronica, eleganti corredi. Lo sposo e la sposa non rischieranno di ricevere due volte lo stesso regalo, mentre gli invitati alla cerimonia e al ricevimento saranno certi che il loro dono sarà molto apprezzato.
riga

lista di nozze bicchieri


l535n3456_xs
I bicchieri si possono suddividere in due categorie:
-a calice:quelli con lo stelo che svettano sulla tavola e impegnano la mano in un movimento elegante;
-quelli senza stelo: non rischiano di ruzzolare facilmente sulla tovaglia e si afferrano con più praticità senza pensarci troppo sopra.
-Normalmente quelli a calice, con lo stelo, sono anche detti bicchieri da degustazione, perché a seconda della forma rispondono meglio all'esigenza di assaporare al meglio le specifiche caratteristiche del vino che vi viene servito. Ma questo non sempre avviene in quanto esistono in commercio numerosi bicchieri a calice che però sono orientati più verso obiettivi estetici che verso le esigenze degustative del vino. Quelli non a calice invece partono spesso proprio dal presupposto di rendere la tavola vivace e coordinata in ogni suo elemento.
-Prima di inserire i bicchieri nella nostra lista di nozze teniamo conto del seguente suggerimento. Non fatevi mancare una serie di bicchieri da degustazione. Almeno una flute per le bollicine, un bicchiere per vino bianco, uno per vino rosso e uno per vino dolce. Esistono delle serie che vi permettono di arrivare anche a più di venti tipologie di bicchiere ma anche altre in cui con sei o sette tipologie coprirete le esigenze degustative di quasi tutti i tipi di vini.
-Ricordate che i veri bicchieri da degustazione, in trasparentissimo cristallo o vetro, liscissimi senza alcuna decorazione e sottili, si abbinano con ogni stile di piatto. La stessa cosa non vale per i bicchieri non da degustazione, a calice o meno che siano. E qui bisogna fare attenzione. Guardate i piatti che avete acquistato. O comunque leggete prima i nostri consigli sui piatti.
Un piatto classico vuole un cristallo lavorato che lo segua nello stile. Ricordate che l'occhio del commensale deve cadere su piatto e bicchiere senza che l'uno abbia un impatto visivo di troppo superiore all'altro.
Un piatto moderno vuole un bicchiere che, se colorato, lo segua almeno nelle sfumatore di colore. Ricordate infine che un servizio di ispirazione rustica vuole un bel bicchiere pesante, trasparente o sabbiato che esso sia.

Matrimonio Arte consiglia: